VI ASPETTIAMO AL FESTIVAL DELLA CULTURA PARALIMPICA: ANCHE NOI “CERVELLI RIBELLI” VI LASCEREMO SENZA PAROLE

Insettopia onlus
Roma RM, Italia
locandina.jpg
oso_post_logo_2-copia.jpg
tiburtina.jpg
20 nov 2018, 02:00

 

Saremo anche noi presenti al primo Festival della Cultura Paralimpica. Quattro giorni (20-23 novembre 2018) di dibattiti, mostre, film, libri, storytelling, spettacoli, dedicati allo sport paralimpico e alla sua capacità di contagiare virtuosamente il costume e la società italiana. Uno sguardo a 360 gradi sul tema ‘sport e disabilità’ partendo dagli atleti e le loro storie, un’occasione per conoscere meglio i protagonisti di un movimento che ha saputo conquistare, negli anni, gli onori delle cronache e l’attenzione dell’opinione pubblica.

 

Per noi sarà un’occasione per presentare il nostro progetto “10 Cervelli Ribelli per lo sport”sostenuto da OSO “Ogni Sport Oltre” – Fondazione Vodafone .    Ci confronteremo su come proseguire dopo il primo passo di proporre  l’inclusione sportiva di soggetti neurodiversi in 10 diverse discipline.  Sarà nostro portavoce Gianluca Nicoletti che giovedì 22 novembre alle 09-30 parteciperà allo Storytelling  in cui saranno tra gli altri presenti i campioni paralimpici Alex Zanardi, Nicole Orlando e Martina Caironi.

LE PAROLE E LO SPORT PARALIMPICO

Intervengono:
Alex Zanardi, atleta paralimpico;
Nicole Orlando, atleta paralimpica;
Gianluca Nicoletti, giornalista e scrittore;
Martina Caironi, atleta paralimpica;
Claudio Sorrentino, attore e doppiatore;
Coordina Roberta Ammendola, RAI.

Il tema dello sport per autistici è complesso, delicato e soprattutto poco dibattuto nel nostro paese. L’autismo è uno spettro che comprende persone dalle caratteristiche anche molto diverse tra loro, non è possibile generalizzare e stabilire regole e modalità uguali per tutti. Proprio in questa necessità di modulare interventi e competenze sta la vera difficoltà. Noi con i nostri 10 cervelli ribelli abbiamo provato a indicare un possibile approccio a un’attività di non facile attuazione, confidiamo nell’esperienza dei nostri “colleghi” paralimpici per trovare stimoli e indicazioni utili a proseguire nella diffusione di una ancor più capillare cultura della neurodiversità anche nel campo dello sport.

CONOSCI I NOSTRI ATLETI E ISTRUTTORI DI “10 CEVELLI RIBELLI PER LO SPORT”

A proposito di “10 cervelli ribelli per lo sport”  Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico” ha detto: “Iniziative come questa fanno parte di quella rivoluzione culturale silenziosa che, come movimento paralimpico, stiamo mettendo in atto in questi anni. Lo sport, oltre ad essere uno straordinario strumento di benessere, socialità e integrazione, deve rappresentare sempre più un pezzo di welfare del nostro Paese. Questo progetto ha un valore sociale importantissimo perché fornisce gli strumenti per conoscere e lavorare al meglio con la disabilità intellettivo-relazionale all’interno della dimensione sportiva. Un lavoro prezioso che può rappresentare un punto di riferimento anche per tante famiglie e per persone impegnate nell’inclusione sociale delle persone con deficit neurologici “.

A promuovere l’iniziativa del Festival a Roma è il Comitato Italiano Paralimpico – Ente pubblico che si occupa di sport per le persone con disabilità – con il sostegno e la collaborazione di INAIL, Ferrovie dello Stato Italiane, Grandi Stazioni Retail, il patrocinio della RAI e il contributo di Mediobanca, ENI, Toyota, Fondazione Terzo Pilastro Internazionale, SuperAbile Inail.

L’evento si terrà alla stazione Tiburtina di Roma, crocevia di tante storie di vita e metafora di un movimento in cammino verso nuove e affascinanti sfide. Non a caso il payoff scelto è ‘Disabilità in movimento’.

Nel corso della manifestazione gli atleti paralimpici – fra cui Bebe Vio, Alex Zanardi, Oney Tapia, Nicole Orlando, Monica Contrafatto, Martina Caironi, Daniele Cassioli, Oscar De Pellegrin, Annalisa Minetti – si confronteranno con tante personalità del mondo del giornalismo, dello spettacolo, dello sport e delle istituzioni. Saranno presenti, tra gli altri, gli attori Paolo Ruffini e Flavio Insinna, i giornalisti Gianni Minà, Gianluca Nicoletti, Massimo Caputi, Stefano Meloccaro, Sandro Fioravanti, Ivan Zazzaroni, la modella Nina Sophie Rima, il presidente dell’Eurispes Gian Maria Fara e il presidente dell’Istat Maurizio Franzini insieme a tanti altri ospiti e sorprese.

NOI CI SAREMO GIOVEDI’22 NOVEMBRE 

Tutti i familiari di ragazzi autistici sono invitati a essere con noi in occasione della nostra partecipazione al Festival della Cultura Paralimpica. E’ importante che in questa bellissima manifestazione sia presente anche la neurodiversità. Noi con il progetto “!0 Cervelli Ribelli per lo sport” abbiamo cercato di dimostrare la possibilità concreta di inserimento di persone autistiche in attività sportive delle più varie.

Noi presenteremo il progetto 10 Cervelli Ribelli per lo sport Giovedì 22 novembre alle 09.30. 

Il film “Tommy e gli altri” sarà proiettato alle 14 dello stesso giorno.

I nostri “Video ribelli” che raccontano dell’attività dei nostri 10 atleti ribelli e dei loro istruttori circoleranno nei vari totem presenti nell’area della manifestazione. 

Il festival si svolge all’interno della Stazione di Roma Tiburtina nella galleria vetrata sopra i binari. Per raggiungere l’area è necessario recarsi nell’area espositiva posta al SECONDO piano (con le scale mobili o l’ascensore) e dirigersi verso il binario 16.

Nella hall principale della Stazione di Roma Tiburtina, accedendo dal Piazzale della Stazione Tiburtina, sarà presente un desk accoglienza in grado di fornire tutte le informazioni necessarie a raggiungere l’area espositiva del Festival.