Redazione
14 set 2017, 06:46

Tennis in carrozzina, Città di Cremona: un grande successo

Si è concluso con un grande successo di pubblico, di emozioni e di importanti insegnamenti, il Torneo Internazionale di Tennis in Carrozzina “Città di Cremona” alla Canottieri Baldesio.

 

32 i partecipanti, tra cui i più forti giocatori italiani e atleti stranieri proveninenti da Svizzera, Germania, Austria e per la prima volta da Grecia, Spagna e Marocco. Ha vinto l’austriaco Martin Legner (6-2, 6-4) battendo il tedesco Steffen Sommerfeld ed incoronando con la vittoria n. 80 nel singolare e la 240 nel doppio una carriera strepitosa e lunghissima. Terzi Lhaj Boukartacha (Marocco) ed Enrique Siscar Meseguer (Spagna), atleta di soli ventidue anni, che per la prima volta ha partecipato ad un torneo al di fuori del suo paese, senza accompagnatori, ma dove ha trovato un’accoglienza fantastica ed ha allacciato tante nuove amicizie.

DOPPIO Legner e Sommerfeld, le due teste di serie del Torneo, che avevano partecipato ai Campionati Mondiali nel 2008 a Cremona, in coppia hanno vinto il doppio in una finale molto avvincente, che ha offerto colpi spettacolari, grande agonismo e recuperi impossibili al numeroso pubblico presente, che ha sottolineato gli scambi più belli con lunghi e calorosi applausi; hanno battuto Lhaj Boukartacha e Daniel Pellegrina (Svizzera) per 6-1, 6-4. Terzi Gerardo Riccardi in coppia con Wolfgang Stieg (Austria) e Silviu Culea con Ivan Tratter, numeri uno e due in Italia, coppia di punta della nazionale italiana.

CONSOLATION Luca Arca si è imposto agevolmente su Marco Amadori; terzi Giovanni Zeni, capitano della squadra locale della Canottieri Baldesio e Erick Trovesi.

Al Torneo, diretto magistralmente dal giudice arbitro Aniello Santonicola, hanno partecipato tutti i giocatori portacolori della Canottieri Baldesio: oltre a capitan Zeni anche Neno Petesi, Dario Benazzi e Costantin Mircea.

Alle premiazioni, condotte dagli organizzatori del Torneo, Alceste Bartoletti e Roberto Bodini, erano presenti il presidente della Baldesio Mario Ferraroni, il vice Stefano Arisi, il consigliere del tennis Tomaso Tavella e anche molte autorità tra cui l’assessore al welfare del Comune di Cremona Mauro Platé, il vice questore Carmine Grassi, il presidente del Coni regionale Oreste Perri e il delegato provinciale, Tiziano Zini, il delegato del CIP provinciale, Giuseppe Bresciani, il dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale, Gianpaolo Pedrini, il Governatore del Panathlon International Area 2 Lombardia Fabiano Gerevini e il presidente del Panathlon Cremona Giovanni Radi. Ospite d’onore il campione europeo e fresco campione del mondo di paracanoa Esteban Farias.

Il Torneo si è potuto organizzare grazie a numerosi sostenitori, tra cui il Rotary, con ben 19 Club del Distretto 2050, che ha messo a disposizione anche numerosi soci, come volontari: medici, autisti, interpreti e per attività di logistica e di segreteria.

Questa manifestazione è inserita nel “Progetto sociale: tennis in carrozzina” del Panathlon International Area 2 Lombardia, che prevede incontri nelle scuole ed esibizioni dimostrative in diverse città d’Italia. Oltre 100 i volontari, tra cui diversi studenti degli istituti superiori di Cremona, molto ben coordinati sui campi da Aldo Tozzi, e quelli del Corso di Laurea in Fisioterapia dell’Università di Brescia, con sede presso l’ASST di Cremona.

IL PIU' GIOVANE Il Comitato Organizzatore ha voluto attribuire un premio speciale al più giovane giocatore del Torneo, il Greco Rafael Patronidis, che si è distinto anche per la tenacia e la detreminazione. L’organizzazione puntuale, l’accoglienza della città, il caloroso sostegno degli spettatori e il ricco montepremi hanno reso il Torneo “Città di Cremona”, attrattivo per gli atleti che in masa si sono già “prenotati” per la prossima edizione, che lsi svolgerà sempre sui campi della Canottieri Baldesio di Cremona.

SINERGIA Il Torneo ha avuto il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona e quelli di Prefettura di Cremona, Consiglio della Regione Lombardia, Comitato Italiano Paralimpico, Coni Comitato Regionale Lombardia, Associazione Nazionale Stelle al Merito Sportivo sezione di Cremona, Panathlon International Area 2 Lombardia, Panathlon Club Cremona, International Tennis Fellowship of Rotarians, Inail, AICS, Università degli Studi di Brescia, Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia, Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona. Il Torneo ha avuto il sostegno di: Padania Acque, Walcor, Facci Service, Banca Popolare di Cremona del Gruppo Banco BPM, , Fondazione Arvedi Buschini, Generali INA Assitalia Agenzia di Cremona, Linea Reti e Impianti, Centro Commerciale Cremona Po, ARIS, I.S.I., Coloplast, Consorzio Agrario di Cremona, Fantigrafica, Farmacia Zamboni. Ed il supporto di: Cantini Distribution, MG K VIS, Compagnia delle Griglie, Top Tennis, Rivoltini Alimentare Dolciaria, Fieschi, Pomì, Ballarini, SH+, USA, Confcommercio Cremona, Botteghe del Centro, Risana, Cremona Hotels, Studio 1, Idea Verde Maschi