Redazione
22 apr 2018, 09:09

Parolimparty: un giro d'Italia, “Tutti liberi di fare sport”

Dieci giovani “ambasciatori” di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, coinvolti nel progetto “Parolimparty” arrivano nella nostra città a bordo di un pulmino per farsi portatori di un messaggio: abbattere le barriere tra sport e disabilità.

Hanno girato l’Italia facendo tappa a Vibo Valentia, Bari, Pescara, San Benedetto del Tronto, Firenze, Genova, Torino, Milano e concludono il “Parolimparty Tour” a Roma, quest'oggi, 22 aprile, in occasione della leadership conference nazionale di AISM con l’obiettivo di contribuire alla promozione di una cultura sociale che non precluda a nessuno il diritto di praticare sport. 

Il viaggio compiuto dai giovani “ambasciatori” è, però, soltanto uno degli step del “Parolimparty” iniziativa che culminerà in una mega convention di sport da spiaggia ospitata dal lido Open Sea AISM di Milazzo, in programma dal 7 al 9 settembre.

Preliminarmente, infatti, saranno organizzati incontri pubblici di sensibilizzazione rivolti anche agli studenti e saranno formati circa 70 volontari che si occuperanno della realizzazione della manifestazione, in qualità di tecnici/assistenti/giudici.

Durante la tre giorni sportiva giovani con SM e disabilità potranno cimentarsi in una decina di discipline (basket 3vs3 in carrozzina; beach volley; tennis tavolo; tiro con l’arco etc) in piena inclusione e totale accessibilità nella speranza che l’iniziativa possa essere “adottata” e imitata anche da altre città italiane.

“Progetti come questi sono importanti. I giovani d AISM ci stanno mandando un importante messaggio: il mondo intorno a noi non si può cambiare senza che nessuno si impegni in prima persona -spiega Angela Martino, presidente nazionale di AISM. In linea con #SMuoviti, la campagna di azione per i 50 anni di AISM, chiediamo a tutti di agire concretamente, di “smuoversi”, per aiutarci a combattere la sclerosi multipla, soprattutto quando parliamo di inclusione sociale”.

“Parolimparty” si inserisce nella campagna #SMuoviti, lanciata da AISM per celebrare i suoi 50 anni, ed è un’iniziativa improntata sull’esperienza di “Mediterranea Eventi”, AISM e Associazione Bios, co-finanziata dalla Fondazione Vodafone Italia, nell’ambito del bando “OSO-Ogni Sport Oltre” volto alla promozione della pratica sportiva tra le persone con disabilità fisica o cognitiva.