Paralimpico dell'anno, Diamond of Fame: Porcellato vince la terza edizione

26 feb 2018, 18:29

Tredici medaglie in dieci edizioni dei Giochi Paralimpici in tre sport diversi quali atletica, sci di fondo e handbike. Unica italiana ad aver vinto ai Giochi estivi e invernali. E vanno aggiunti i successi a Mondiali ed Europei. Gli ultimi successi ai Mondiali di ciclismo dello scorso anno in Sudafrica dove ha vinto due ori. Alle Paralimpiadi di Rio, invece, aveva vinto due bronzi che per l'accorpamento delle varie categorie valevano come due titoli.

VINCENTE Questi numeri inconfondibili portano dritti all'eclettica e vincente, la rossa volante Francesca Porcellato. E' lei la terza vincitrice - dopo Martina Caironi e Federico Morlacchi - del Diamond of Fame che premia l'atleta paralimpico dell'anno a cura degli organizzatori del Giro d'Italia di handbike che venerdì sera, a Milano, hanno presentato la nuova edizione della corsa rosa (14 aprile-18 ottobre).

LA PIU' GRANDE “E’ stata per anni la migliore nell’atletica in carrozzina azzurra con medaglie paralimpiche e mondiali di ogni metallo a cavallo dei due secoli. Poi ha scelto lo sci nordico e ha vinto l’oro ai Giochi. Francesca Porcellato è la più grande atleta paraplegica nella storia del movimento paralimpico mondiale. Ma i numeri non dicono tutto di una campionessa unica e inimitabile, straordinaria ambasciatrice del movimento paralimpico. Francesca è un vanto italiano nel mondo” si legge nella motivazione della giuria composta dai giornalisti Claudio Arrigoni e Lorenzo Roata.

L'azzurra non ha potuto essere presente perchè impegnata negli allenamenti e ha inviato dalla sua sua handbike (foto Carlo Vaj) un video di saluto.