Redazione
08 nov 2017, 14:54

Mondiali scherma paralimpica, seconda medaglia azzurra con Sarri

E' in corso all'Hilton Rome Airport di Roma Fiumicino la seconda giornata di gara dei Campionati del Mondo di scherma paralimpica Roma2017.

Dopo l'argento vinto da Matteo Betti nel fioretto nella giornata d'esordio, l'Italia festeggia già la certezza della seconda medaglia della spedizione, grazie ad Alessio Sarri (nella foto tratta da federscherma.it) che conquista l'accesso alla finalissima della gara di spada maschile categoria B. L'azzurro ha infatti sconfitto per 15-13 il francese Yannick Ifebe nell'assalto di semifinale, dando così continuità ai successi ottenuti contro il tedesco Cheema per 10-9 e poi contro il bielorusso Pranevich per 15-13 e, ai quarti contro il russo Konstantin Beych col punteggio di 15-9. Nella stessa gara Gabriele Leopizzi è invece uscito sconfitto dal primo match di giornata contro l'ungherese Istvan Tarjanui per 15-5, mentre Michele Vaglini è stato eliminato dopo la fase a gironi.

GARE IN PROGRAMMA Le speranze azzurre sono poi affidate agli altri italiani in gara nelle due gare del pomeriggio: quella di sciabola maschile, categoria A, con in pedana gli azzurri Edoardo Giordan, Alberto Pellegrini e Pietro Miele, e quella di fioretto femminile, categoria B, con la grande attesa Bebe Vio ed Alessia Biagini. Intanto, in mattinata, l'Italia è rimasta fuori dal podio nel fioretto femminile categoria A.
Andrea Mogos ha infatti concluso ai quarti la sua prestazione, perché sconfitta per 15-12 dall'ungherese Zsuzsanna Krajnyak. L'azzurra, in precedenza aveva eliminato nettamente per 15-3 la greca Efthymia Vlami. Si era fermata invece nel turno delle 16 Loredana Trigilia. L'esperta fiorettista di origini siciliane, è stata eliminata dalla portacolori di Hong ong, Justine Clarissa Ng col punteggio di 15-6. Sara Bortoletto invece è stata eliminata per 15-12 dalla russa Iuliia Maya nel match del turno dei 32. Gironi fatali infine per Letizia Baria.

CON LOTTI Alle fasi finali della giornata è prevista la presenza del Ministro per lo Sport, Luca Lotti, dell'Assessore allo Sport del Comune di Roma Capitale, Daniele Frongia e del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.