Redazione
05 dic 2017, 10:55

L'Italia del nuoto non si ferma più: è seconda nel medagliere

Eccola la freccia azzurra. A Città del Messico, la Nazionale italiana l’ha nuovamente azionata mettendo in bacheca altre 8 medaglie. La scalata continua e ora - dopo il terzo giorno di gare - è in zona podio al secondo posto dietro la Cina e davanti agli Usa. E’ un Mondiale colorato tricolore, grazie anche ai magnifichi esordienti d’oro Boggioni, Barlaam e Fantin. Sulla corsia del sorpasso, questa notte (in Italia), hanno nuotato i neo campioni del mondo Francesco Bettella (due argenti a Rio) nei 50 dorso S1 in 1’13’’06, Monica Boggioni nei 100 stile S4 1’26’’23 che è il record dei campionati, Federico Morlacchi nei 200 misti SM9 in 2’21”48, Simone Barlaam che ha anche siglato il record europeo nei 100 stile S9 in 56”08 (durante la premiazione ha alzato la mano al cielo in ricordo del nonno scomparso sabato alla vigilia dei Mondiali), Carlotta Gilli nei 100 farfalla S12-13. Altro dato “tricolore”: la torinese (Rari Nantes) è al momento l’atleta più vincente di questi Mondiali con tre ori conquistati. Con loro, a rimpolpare il nostro medagliere - giunto a quota 21: 10 ori, 6 argenti e 5 bronzi -, Antonio Fantin, il 16enne di Bibione (Ve) già iridato nei 400 stile S6, terzo nei 100 stile S6 in 1’08”11 davanti a Francesco Bocciardo, entrambi hanno nuotato sotto il record italiano; infine i due bronzi di Vincenzo Boni nei 200 stile S3 (già argento nei 50 dorso) e di Morlacchi nei 100 stile S9.

http://www.gazzetta.it/Paralimpici/05-12-2017/paralimpici-freccia-azzurra-nuoto-altri-5-ori-mondiali-2403555258.shtml