In tandem da Roma a Pechino, al via da oggi il sogno di Valacchi

Redazione
Roma RM, Italia
08 mar 2019, 23:25

Al via la straordinaria impresa di Davide Valacchi. L’atleta ascolano, tesserato della Fispic per il Torball, stamani è partito da Roma per il lungo viaggio in tandem che lo porterà a Pechino. Il 28enne ascolano viaggerà per otto mesi toccando 13 nazioni e 2 continenti. Ad accompagnarlo in questa avventura senza precedenti ci saranno Michele Giuliano e Samuele Spriano. (nella foto, da sinistra Michele Giuliano e Davide Valacchi). Il primo lo seguirà fino a Teheran (Iran) e il secondo lo guiderà fino a Pechino. Prima di arrivare in Cina attraverseranno Croazia, Serbia, Romania, Bulgaria, Turchia, Iran, Turkmenistan, Uzbekistan, Tagikistan e Kirghizistan.

Il sogno di Valacchi è diventato realtà anche grazie all’impegno della Fispic. Il presidente Sandro Di Girolamo, conoscendo la tenacia di Davide, si è subito attivato per la realizzazione del progetto. Il Responsabile Marketing e Comunicazione Edoardo Marcianò e la Responsabile delle Relazioni Internazionali della Fispic, Alena Kurlovich, si sono occupati degli aspetti relativi alla comunicazione dell'iniziativa, dei visti che serviranno nei vari Paesi stranieri e di tutte le questioni burocratiche. La Fispic resterà sempre in contatto con Davide che nel suo viaggio, in ogni Paese, potrà contare sul supporto di amministrazioni, associazioni, federazioni e comitati paralimpici locali.

IL CROCEVIA Valacchi ha perso la vista quando aveva 14 anni. E proprio grazie a un tandem regalatogli dal padre ha vissuto l’adolescenza in modo un po’ più spensierato: “Il tandem mi ha dato la possibilità di socializzare e di essere più autonomo. In poche parole, mi ha dato fiducia”, ha detto Davide tempo fa. Ancor prima di cominciare, il viaggio si è già trasformato in una vasta campagna, chiamata  “I to eye”, che, oltre a promuovere la cultura della bicicletta e la possibilità per i non vedenti di praticare il ciclismo, vuole essere un manifesto del superamento dei propri limiti che si può realizzare grazie allo sport. Domenica Valacchi sarà ad Ascoli, al Circolo sportivo Fondazione Carisap. Dalle 17,30 in poi incontrerà i suoi amici e tutti coloro che vorranno sostenerlo e salutarlo.

Buon viaggio Davide!