In Emilia-Romagna il centro nazionale paralimpico del Nord Italia

Redazione
29010 Villanova sull'Arda PC, Italia
09 ago 2018, 09:51

 

Il Cipe, Comitato interministeriale per la programmazione economica, ha deliberato l’assegnazione di 10 milioni di euro all’Azienda Usl di Piacenza per trasformare l’ospedale di Villanova d’Arda, intitolato a Giuseppe Verdi, in un moderno e innovativo Centro nazionale paralimpico che diventerà riferimento nazionale per i paratleti e per tutte le persone con disabilità fisica che intendono fare sport anche a scopo riabilitativo.

IL NUOVO CENTRO PARALIMPICO L’intervento prevede la creazione di un’area residenziale con circa 50 posti letto, mantenendo uno spazio per le attività riabilitative e sanitarie e rafforzare la parte degli impianti sportivi. Oltre agli elementi già esistenti (palestre, palazzetto, piscine riabilitative) verranno costruite una piscina, una pista di atletica e altri spazi pensati per i paratleti.

Il Centro sarà in grado di attrarre paratleti e atleti paralimpici, e dunque persone con disabilità fisica già avviate allo sport, ma anche le persone con disabilità fisica che hanno terminato le fasi di cura e riabilitazione e vogliono iniziare un’attività sportiva. La struttura è pensata anche per tutti i pazienti delle Unità Spinali in fase di pre-dimissione, che hanno dunque superato la fase acuta sanitaria e che si trovano nella coda finale della riabilitazione prima di tornare al proprio domicilio. L’idea di fondo del Centro, dunque, è che la presenza di atleti, anche paralimpici, possa motivare altre persone con disabilità fisica a iniziare un’attività sportiva, in un circolo virtuoso in cui tutti i soggetti riescono a trarre beneficio psico-fisico.