IL TENNISTAVOLO CONFERMA UN SUO RAPPRESENTANTE AL COMITATO ITALIANO PARALIMPICO SARDEGNA: PER SIMONE CARRUCCIU UN ALTRO QUADRIENNIO DA MEMBRO DELLA GIUNTA

UFFICIO STAMPA FITET SARDEGNA
Cagliari CA, Italia
24 mar 2021, 19:15

Il Tennistavolo paralimpico regionale continua ad essere presente nella “sala operativa” del Comitato Italiano Paralimpico della Sardegna. Il presidente regionale della FITeT Simone Carrucciu farà ancora parte della Giunta del Comitato isolano che monitora le vicende dell’intero movimento sportivo incentivando le esigenze delle persone con disabilità. L’agente di commercio norbellese ha sposato il programma stilato da Cristina Sanna, riconfermata alla guida dell’organismo territoriale che troverà l’ausilio di quattro donne (Manuela Caddeo, Tiziana Secchi, Monica Vargiu e Ilaria Meloni) e di un’altra vecchia conoscenza, Carmelo Addaris, pioniere dello sport paralimpico nella nostra regione e tesserato FITeT da diversi anni visto che milita nel Tennistavolo Quartu.

Carrucciu, già vicepresidente, conosce a menadito i meccanismi che permettono il buon funzionamento dell’apparato che ha sede in via Grosseto, 1 a Cagliari e sicuramente farà in modo di trovare soluzioni per un ulteriore decollo del settore.

Sembra una piacevole combinazione, ma la sua elezione è avvenuta con una settima d’anticipo rispetto all’esordio ufficiale dei campionati nazionali paralimpici di tennistavolo a squadre. Fu proprio lui, con il Tennistavolo Norbello, a far conoscere al movimento regionale le potenzialità degli atleti con disabilità. Nel prossimo week end le squadre che si daranno battaglia in Penisola saranno ben sette. In serie A1 (classe 6-10, in piedi) figura la Muraverese, mentre Tennistavolo Norbello e Tennistavolo Sassari parteciperanno sia alla serie A2 in carrozzina (classe 1-5), sia in piedi (classe 6-10). Presenti anche Tennistavolo Quartu (1-5) e La Saetta Quartu (6-10). Le squadre di A2 convergeranno a Cerignola (Puglia) per un appuntamento che sugellerà ufficialmente il risveglio del tennistavolo paralimpico ad un anno dallo scoppio della pandemia.

“Sono molto contento di questa riconferma – sottolinea Carrucciu – e formulo i migliori auguri alla presidente Cristina Sanna e a tutta la giunta. Il nostro lavoro sarà imperniato sullo sviluppo capillare, soprattutto nelle zone periferiche, alla ricerca di persone che siano intenzionate ad intraprendere una carriera sportiva. Attraverso Federazioni, Discipline Sportive ed Enti di promozione sportivi si raggiungono numeri rilevanti. Ovviamente spero che nell’attività di promozione che avvieremo (Covid permettendo), anche il tennistavolo possa trovare nuovi tesserati”.

Carrucciu è reduce da un periodo elettorale intenso dove è stato coinvolto anche nell’ambito CONI Sardegna che di recente ha eletto il nuovo presidente regionale Bruno Perra. “Rivolgo le mie più sentite felicitazioni a Bruno e alla nuova giunta CONI – conclude Carrucciu – augurando loro buon lavoro. Il Presidente conosce bene il nostro movimento e sono sicuro che maturerà una grande collaborazione”.