Il Circolo Scherma Terni, partner del progetto SchermaOn

Federazione Italiana Scherma
05100 Terni, Province of Terni, Italy
07 gen 2019, 10:59

Il progetto SchermaOn è stato pensato e sviluppato con l’obiettivo di coinvolgere tutto il territorio nazionale, grazie alla posizione strategica delle tre città partner, Terni, Padova e Modica.

Nasce proprio a Terni il Circolo Scherma Terni, che nello scorso settembre si è fatto carico dell’organizzazione degli Europei di scherma paralimpica.

Ma quale è la storia del Circolo Scherma Terni? Conosciamo meglio uno dei partner di SchermaOn tramite la sua storia...

Le origini vanno sicuramente ricercate molto indietro nel tempo, presumendo di poter catalogare quale antesignano, capostipite, un glorioso figlio di Terni , vissuto oltre 500 anni fa , lo “spadaccini” Ludovico Aminale, uno dei tredici italiani della famosa disfida di Barletta del febbraio 1503.

Egli si propose come maestro di scherma e inoltrò una richiesta formale al comune per dare inizio a questa attività. La domanda fu accolta dal Consiglio Comunale nella seduta del giorno 15 ottobre 1886. Era cosi nata la prima scuola di scherma a Terni. L’attività della scuola, chiamata Pro Patria, veniva seguita da una apposita commissione comunale di vigilanza. La scuola fu chiusa il 31 dicembre 1892, per riaprire verso gli anni venti sotto la guida del Maestro d’armi Ferdinando Casoretti presso la palestra di ginnastica G. Garibaldi e per molto tempo l’attività schermistica fu portata avanti grazie all’entusiasmo spontaneo degli atleti, senza che ci fosse una società sportiva organizzata. Il primo sodalizio venne fondato nel 1938, il suo nome era “ Circolo Schermistico Ternano “ed era affiliato alla Federazione Italiana Scherma; Dopo gli eventi bellici, nel 1946, venne rifondato il circolo e inserito sotto la richiesta del Commissario Waro Ascensioni, nella XI° zona, dal 1947 fu ripresa l’attività agonistica.

L’impianto di cui attualmente si serve il Circolo, fu progettato dall’architetto Bruno Maioli di Roma e inaugurato il 21 giugno del 1969. Il palazzetto si trova all’interno di un’area di 10.000 mq. complessivi e si sviluppa su una superficie di 1600 mq. 

Lunedì 4 ottobre del 2010 al Teatro “Pavone” di Perugia, l’allora presidente del circolo schermistico ternano Paolo Meriziola ha ricevuto, direttamente dalle mani del Presidente del CONI, On. Gianni Petrucci, la “Stella d'oro del Comitato Olimpico Nazionale al Merito Sportivo”.  L'onorificenza storica, istituita il 20 dicembre 1933, viene concessa ad un ente sportivo, a un dirigente o a personalità sportive straniere, che abbiano contribuito alla diffusione dell'attività agonistica. Le condizioni necessarie per il conferimento dell'onorificenza più importante dello sport italiano, sono i 50 anni di attività della società o i 30 anni di attività per un singolo dirigente.

Un riconoscimento che faceva già presagire il brillante futuro del Circolo Scherma Terni, che vanta tra i suoi atleti nomi come quello di Alessio Foconi, vincitore dell’oro individuale nell'edizione dei Campionati italiani giovani del 2009 e due ori individuali nei campionati nazionali under 23 (nel 2009 e nel 2012), per poi portare a casa nel 2017 la medaglia d’oro nel fioretto a squadre durante i campionati mondiali svoltisi a Lipsia. Il Circolo Scherma Terni è attivamente presente nell’organizzazione di eventi nella sua città, come la futura Prova nazionale della categoria cadetti che si svolgerà nel mese di gennaio. 

Recentemente il Circolo ha aperto le proprie porte anche alle persone con disabilità intellettive e relazionali, dando il via a dei corsi appositi. Inoltre, in vista dei Campionati Europei di scherma paralimpica il Circolo ha adattato tutti i suoi spazi al fine di renderli senza barriere ed accessibili a tutti, dotandosi anche del materiale necessario alle competizioni su carrozzina e avviandosi ad attività di scherma per non vedenti.

Quale partner migliore per il nostro progetto?