Ginnastica ritmica, campionato di serie D: Marta al debutto stagionale il 16 febbraio

marta.jpg
marta1.jpg
13 feb 2019, 11:42

Marta, la 13enne di Germignaga, Varese, con la sindrome di Treacher Collins che pratica ginnastica ritmica, si sta allenando in vista della stagione sportiva nel campionato di serie D, categoria LB senior. Il 16-17 febbraio la prima gara a squadre regionale, ad Arcore (MB) che vale la qualifica alla fase nazionale di Rimini dal 21 al 30 giugno. Seconda prova il 9-10 marzo a Cornaredo (Mi). Allenata da Irina Roudaia e Ludmila Sevastianova, e portacolori della Polisportiva Varese presieduta da Nicolò Maffeis, Marta debutta nell’individuale il 23-24 marzo a Cornaredo, e il 13-14 aprile a Melzo. Finale nazionale - si qualificano solo le atlete che si piazzeranno nel primo 30% della classifica in almeno una delle due prove regionali - a Rimini dal 21 al 30 giugno. A Kiev, invece, dal 22 al 24 febbraio, si disputa il IX Campionato "Sogno d'oro".

 

SPORT E SCUOLA Da settembre Marta frequenta il centro tecnico di ginnastica ritmica “Gym&Art School”, alla Polisportiva Varese, una valida offerta formativa che permette alle atlete di potersi allenare molte ore al giorno senza rinunciare allo studio. Attraverso questo sistema, infatti, Marta  sta frequentando la terza media, quest'anno deve sostenere gli esami. E ha già le idee chiare per il proseguo: il liceo linguistico.

La creazione del centro è nata dall’idea di offrire alle ginnaste, desiderose di migliorare la propria preparazione fisica, la possibilità di farlo durante tutta la giornata “senza escludere la formazione scolastica che è un compendio - si legge nel documento di presentazione - della forma fisica. La passione intrinseca delle atlete, infatti, può rendere più attraente la formazione scolastica perché quest’ultima può chiarire maggiormente lo scopo e il significato dell’attività sportiva praticata. Poiché l’obbligo scolastico va assolto, le nostre atlete di età compresa tra gli 11 e i 16 anni, lo potranno fare mediante la frequentazione della scuola parentale”.

OBIETTIVI Essendo agli inizi, l'obiettivo stagionale è migliorare e crescere sempre di più per far diventare realtà il suo sogno: “Entrare in Nazionale, andare alle Paralimpiadi, magari anche alle quelle di Tokyo 2020 ma in questo caso non come partecipante, e fare qualche esibizione di apertura insieme alla mia super amica Margherita Borsoi”.

JOVANOTTI Al momento ha in testa la ginnastica, “mi piacerebbe però anche imparare diverse lingue e magari comparire in un video del mio amico Lore (Jovanotti, ndr)”. Magari in una delle sue canzoni preferite: Un bene dell'anima, L'ombelico del mondo e Viva la libertà che in alcuni suoi versi recita: "La voglio qui per me, la voglio qui per te, la voglio anche per chi non la vuole per sé. Tempi difficili, a volte tragici. Bisogna crederci e non arrendersi”.

Marta la canta e la mette in pratica.