Redazione
04 ago 2018, 09:33
33085 Maniago PN, Italia

Farroni d'oro al Mondiale di ciclismo, Zanardi è di bronzo

https://www.gazzetta.it/Ciclismo/03-08-2018/mondiali-paraciclismo-farroni-d-oro-zanardi-bronzo-2801140512696.shtml


L’Italia si conferma dorata. E cresce di +2 nel medagliere. Ai campionati mondiali su strada a Maniago, in provincia di Pordenone, dopo le prime due giornate - riservate alle prove crono - i titoli iridati degli azzurri salgono a 5, le medaglie a 8 (5 ori, 1 argento, 2 bronzi). Nella prova più attesa, quella della categoria H5, Alex Zanardi il sempreverde vince il bronzo, regalando emozioni ai tifosi assiepati lungo il circuito. Domani le prove in linea individuali. “E’ un grande orgoglio ospitare in Italia un evento di questo livello. Una grande emozione qui a Maniago che ha “adottato” la squadra azzurra” ha detto Renato Di Rocco, presidente della Federazione ciclistica italiana e vice presidente UCI.
ORO Oggi ha (ri)aperto le danze d’oro Giorgio Farroni: nella categoria T1, il triciclo, in 25’05” il corridore marchigiano ha preceduto il cinese Jianxin Chen (25’19”34) e lo spagnolo Gonzalo Garcia Abella (25’21”99). Nella stessa gara Leonardo Melle ha chiuso 6° in 29’26”93. Giancarlo Masini (C1) ha chiuso 5° in 20’27”66. I friulani Michele Pittacolo (C4), che non disputava una crono iridata dai Mondiali di Roskilde 2011 in Danimarca, ha terminato 10° in 37’15”53, Andrea Tarlao (C5) 5° in 34’42”93, Pierpaolo Addesi (C5) 9° in 36’05”37. Eleonora Mele (C5) ha ottenuto il 14° tempo in 22’58”28, Jenny Narcisi (C4) l’8° in 22’54”42.
BRONZO Chiusura di giornata con Zanardi nella prova che ha sovvertito il pronostico. Si pensava che la lotta all’oro fosse ristretta a lui e al suo avversario per eccellenza, Tim De Vries. E si auspicava un finale come quello ai Mondiali in Sudafrica 2017 dove l’azzurro aveva conquistato il titolo mondiale proprio davanti all’olandese, di 12 anni più giovane (classe’ 66 e ‘78). Invece ha avuto la meglio lo statunitense Oscar Sanchez che ha percorso i 27.2 km dei due giri del circuito in 39’10”02 su De Vries a 39’15”73 e Zanardi a 40’11”41. Diego Colombari è 11° in 42’59”45.
OBIETTIVO3 Domani (sabato 4) il nostro portabandiera a Maniago sarà con Obiettivo 3, progetto di cui è il fondatore, allo stand per reclutare nuovi atleti con disabilità e selezionarne tre da portare a Tokyo2020. Impegnato su molti fronti per tendere una mano, Alex è spinto dalla passione e dalla condivisione che, come dice lui, “è il moltiplicatore della gioia”. Tra gli atleti di Obiettivo3 c’è Ana Vitelaru, quest’anno già tricolore dopo soli sei mesi dalla sua prima volta sull’handbike.