Redazione
08 ott 2017, 11:48

EPYG in Liguria dal 9 ottobre, il più giovane è l’italiano Parenzan

: https://www.youtube.com/watch?v=Lh5eA9er69U&feature=youtu.be

E’ tutto pronto per i Giochi Europei Paralimpici Giovanili, in Liguria dal 9 al 15 ottobre con la partecipazione di Regione Liguria, Comune di Genova e Comune di Savona, il sostegno di Inail, Fondazione Terzo Pilastro, Gruppo Mediobanca, Eni e Rai.

OLTRE 600 ATLETI E’ il più grande appuntamento giovanile paralimpico in Europa che si svolge nel 2017 in Liguria con la partecipazione di oltre 600 atleti (mille tra sportivi e staff) in arrivo da 26 nazioni: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Israele, Italia, Lituania, Lussemburgo, Montenegro, Norvegia, Olanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Turchia. Gli azzurri, padroni di casa, sono la rappresentativa più numerosa con 49 atleti, seguiti da Germania (43), Croazia (25) e Svezia (24).  E’ italiano il più giovane atleta degli EPYG: si chiama Matteo Parenzan, gareggia nella competizione di tennistavolo e ha soltanto 10 anni. La più esperta, specializzata nello stesso sport di Parenzan, ha 23 anni: è la francese Anne Divet. 

PANCALLI Per il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli “gli EPYG evidenziano, ancora una volta, la mission del mondo paralimpico, ossia  tentare di cambiare la percezione della disabilità nella società civile attraverso lo sport. Mi auguro che i nostri giovani, cuccioli della famiglia paralimpica italiana, possano fare esperienza positiva sotto il profilo tecnico-agonistico e coltivare amore per lo sport che stanno portando avanti”.

PROGRAMMA Da lunedì 9 ottobre le delegazioni inizieranno ad arrivare a Genova al Tower Airport,  quartier generale dell’evento. Due giorni di classificazioni, poi la cerimonia di apertura mercoledì 11 ottobre dalle 10.30 in piazza De Ferrari con la partecipazione dei campioni Vittorio Podestà (due volte campione paralimpico a Rio 2016 nell’handbike), Francesco Bocciardo (campione paralimpico a Rio 2016 nel nuoto),  Monica Contrafatto  medaglia di bronzo a Rio nei cento metri piani e Oney Tapia, medaglia d’argento nel Lancio del Disco. In serata, ci sarà la cena di gala all’Acquario di Genova. Poi le sfide: giovedì 12, venerdì 13 e sabato 14 ottobre nelle seguenti sedi: Padiglione Blu della Fiera di Genova (tennis tavolo, goalball, judo non vedenti oltre alla vela nello specchio acqueo antistante), Tower Airport (boccia), Fascia di Rispetto di Prà (nuoto alla Piscina I Delfini, calcio a 7 sul campo Ferrando), Campo della Fontanassa a Savona (atletica leggera).

STUDENTI Un altro grande motivo di orgoglio del Comitato Organizzatore deriva dal coinvolgimento di 12.000 studenti liguri, appartenenti alle 22 scuole superiori di Genova e Savona che hanno aderito ai progetti di alternanza scuola lavoro. L’evento si svolge grazie alla collaborazione delle federazioni paralimpiche: Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali, Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, Federazione Italiana Sport Paralimpici Ipovedenti e Ciechi, , Federvela,  Federazione Italiana Tennistavolo, Federazione Italiana Bocce.