Redazione
11 nov 2017, 13:48

E' sempre festa azzurra ai Mondiali di scherma

L'Italia di fioretto maschile è sul tetto del Mondo. Arriva dalle pedane di casa la storica medaglia d'oro che permette agli azzurri del CT Simone Vanni di lanciare l'urlo:" siamo Campioni del Mondo".

E' la prima volta, nella storia "recente" della scherma paralimpica, che una Nazionale di fioretto maschile conquista il titolo iridato, dopo averlo sfiorato nelle ultime due edizioni casalinghe. Sia ai Mondiali di Torino2006 che di Catania2011 infatti, l'ItalFioretto tornò a casa con una medaglia d'argento al collo.

All'Hilton Rome Airport di Roma Fiumicino invece si intona l'inno di Mameli con il quartetto italiano composto dal vicecampione del Mondo individuale, Matteo Betti, e da Emanuele Lambertini, Marco Cima e Gabriele Leopizzi che festeggiano assieme a tutto il gruppo azzurro.

La festa è scoccata alla stoccata del 45-38 in finale contro la Russia, portata dal più giovane degli azzurri, Emanuele Lambertini, che ha concluso un assalto condotto egregiamente da Matteo Betti e Marco Cima. L'italia aveva esordito superando ai quarti di finale l'Ungheria col punteggio di 45-35, prima di vincere il match di semifinale contro i cugini della Francia col punteggio di 45-33.

La seconda medaglia di giornata arriva grazie a Consuelo Nora che conquista il bronzo.nel fioretto femminile categoria C.

L'azzurra, dopo la fase a gironi, ha piazzato la stoccata del 15-14 contro la russa Anna Gladilina nell'assalto dei quarti che le ha aperto le porte del podio. In semifinale è poi giunta la sconfitta per 15-9 contro l'altra russa Ksenia Ovsyannikova.

Si erano invece fermata ai quarti Annamaria Soldera, sconfitta 15-4 dalla tedesca Ulrike Lotz-Lange, e Monia Bolognini, eliminata per 15-1 dall'ucraina Pashkova.

Nell'altra gara della categoria C, quella di spada maschile, il migliore degli azzurri è stato William Russo, superato 15-8 dal russo Dmitry Belyaev ai quarti di finale.

Erano stati eliminati dopo la fase a gironi invece sia Claudio Radicello che Martino Seravalli.

Ha chiuso invece al nono posto la Nazionale azzurra di spada femminile. Il quartetto composto da Rossana Pasquino, Sara Bortoletto, Sofia Brunati ed Alessia Biagini, è stato infatti superato nel turno dei 16 dalla Thailandia col punteggio di 45-18.

https://youtu.be/z-7TOrP6r4I