Apre il terrazzo con vista sullo Stretto. Grazie al Bando OSO

Redazione
Messina ME, Italia
11 set 2019, 08:28

“Non sa quante volte ho rischiato la vita”, scherza Letizia Bucalo, responsabile della raccolta fondi per la Fondazione Aurora Onlus di Messina. “I ragazzi in carrozzina si sfidavano in gare di velocità nei corridoi del reparto e si poteva finire investiti. Ora, grazie anche a Fondazione Vodafone e Fondazione con il Sud, potranno sbizzarrirsi sul terrazzo con vista sullo Stretto che abbiamo attrezzato per loro”.

C'è voluto tempo, ma alla fine il sogno di chi assisteva bambini e adulti affetti da malattie neurodegenerative presso il Centro Clinico NeMo SUD di Messina è diventato realtà: trasformare un bellissimo, panoramico e inutilizzato terrazzo del Policlinico Gaetano Martino in uno spazio per l'avviamento allo sport per disabili.

“Era un'idea a cui pensavamo da tempo”, racconta Letizia Bucalo. “Ma avevamo sempre altre priorità: se mettevamo da parte dei fondi li utilizzavamo per attività assistenziali e di ricerca medica, piuttosto che per il terrazzo. Poi abbiamo scoperto il Bando OSO e nel 2018 abbiamo partecipato e vinto”.

Passato un anno si tagliano i nastri: il 12 settembre il Centro Clinico NeMo SUD inaugurerà il nuovo spazio ribattezzato “Vola Solo chi Osa”. Uno strumento di socializzazione e di inclusione sociale che avrà un impatto significativo sul benessere e sulla qualità di vita dei pazienti e delle loro famiglie. “La terrazza di NeMo SUD”, continua Bucalo, “diverrà un luogo di allenamento ma anche di inclusione, grazie alla realizzazione di un circuito per carrozzine (manuali ed elettriche) utile per insegnare ai bambini e ai ragazzi un uso sicuro e corretto dell’ausilio, quale prerequisito fondamentale per l’attività sportiva e per le attività di vita quotidiana. Il terrazzo potrà essere destinato anche all'accoglienza e alla socializzazione dei familiari che accompagnano i bambini e i ragazzi durante lo svolgimento delle attività. Abbiamo previsto anche un'altalena per bambini in carrozzina”.

Grande soddisfazione confessa Alberto Fontana, presidente dei Centri Clinici NeMo (oltre a Messina, Milano, Roma e Arenzano). C’è un punto, guardando lo Stretto di Messina, in cui cielo e mare sembrano fondersi. “Alcune volte cielo e mare hanno lo stesso colore, tanto da non consentire a chi guarda di distinguerli. Non si scorge l’orizzonte. E sembra di perdersi. Ho visto per la prima volta questo spettacolo proprio sul terrazzo di Fondazione Aurora Onlus-Centro Clinico NeMo. Oggi, a pochi giorni dalla inaugurazione del progetto 'Vola Solo Chi Osa', sappiamo di essere riusciti a creare un percorso a cielo aperto, unico nel suo genere in tutto il Paese, per l’avviamento alle attività sportive dei bambini e dei ragazzi durante il loro periodo di ricovero al NeMO SUD. Uno spazio che sarà anche di svago per i loro familiari. E' la dimostrazione che, se si osa con il cuore e insieme all’aiuto di tutti, quel limite tra cielo e mare può essere raggiunto e superato”.