ANCORA “+SPORT” PER I BAMBINI E I GIOVANI DEL NOSTRO TERRITORIO

1.jpg
3.jpg
5.jpg
11 gen 2019, 12:22

Le attività sportive di base, rivolte ai bambini e ai giovani del nostro territorio, sono ripartite con un intenso calendario che sta coinvolgendo numerosi Istituti scolastici e spazi di aggregazione giovanile.

Le attività proposte sono numerose, dall’arrampicata al nuoto, dall’avviamento allo sport, alla danza e allo yoga.

Gli istruttori che propongono le attività le realizzano con l’obiettivo di favorire l’integrazione tra pari, a prescindere dai presenti vissuti e dalle abilità possedute, e con la volontà di trasmettere competenze trasmissibili e utilizzabili in vari contesti di vita, oltre a quello sportivo.

“Hanno scalato tutti, senza competizione e con grande entusiasmo.
In arrampicata sembra sciogliersi ogni piccolo attrito.
Ognuno ha superato sé stesso, nessuno escluso. Arrampicare insieme trasforma i ragazzi, al ritorno c’è una nuova energia, che coinvolge tutti e crea il gruppo”, così riportano gli insegnanti che accompagnano taluni giovani alle attività di arrampicata.

La pratica dello yoga proposta a giovani adolescenti vuole porsi come supporto allo studio e alle attività scolastiche.

L’attività di avviamento allo sport, proposta ai bambini in età prescolare presenti in zone fragili del territorio, mira a favorire la relazione tra i piccolissimi e i genitori, che verranno coinvolti insieme in attività motorie, oltre ad avviare un percorso di educazione sportiva necessario già in tale fascia d’età.

La pratica della danza hip hop e della danza creativa, infine, vuole fungere da stimolo ed essere fucina di nuove aspirazioni per giovani che vivono situazioni di particolare complessità.

Le attività andranno a coinvolgere oltre quattrocento bambini e giovani, parte dei quali in situazione di disabilità o disagio sociale.

Le attività sono realizzate grazie al sostegno della Fondazione Prosolidar, della Fondazione Maccaferri e di ESSSE Caffè.