Redazione
06 dic 2017, 12:03

Altre due ori per l'Italia a Città del Messico


Altri azzurri d’oro: dopo la quarta giornata tocca ai neocampioni Efrem Morelli - il 38enne della Polisportiva Bresciana No Frontiere che vinto la finale dei 50 rana SB3 - e Carlotta Gilli nei 50 stile S13. La Nazionale italiana continua a mietere magnifici successi ai Mondiali di nuoto a Città del Messico. E rimane nel podio del medagliere: a quota 27 (12 ori, 8 argenti, 7 bronzi), è terza dietro solo alla Cina e agli Stati Uniti. Un’impresa con la “i” ancora più maiuscola se si pensa che l’organico azzurro ai Mondiali è di 11 atleti contro i 22 americani, i 19 cinesi e i 17 brasiliani. Undici ma forti e tutti a medaglia. Oltre ai due ori, nell’ultima giornata sono arrivati anche due argenti - con Carlotta nei 400 stile S13 e dell’iridata Monica Boggioni nei 50 rana SB3 - e i due bronzi dei campioni del mondo Antonio Fantin nei 100 dorso S6, che ha siglato il record italiano di categoria, e Federico Morlacchi nei 100 rana SB8.
DEDICA MORELLI — Efrem domina la gara chiusa in 49” davanti a Luque (Spa, 51”14) e Karaouzas (Gre, 55”32), e sigla anche il nuovo record dei campionati, il precedente era del nipponico Takayuki Suzuki ai Mondiali di Glasgow 2015 (49”55). Una netta vittoria che Morelli dedica a suo cugino Franco scomparso ad agosto. “Ho fatto molta fatica ad ambientarmi all’altura – racconta Efrem - ero preoccupato per la gestione della gara, perché non stavo bene come al solito quando gareggio a livello del mare. Grazie all’aiuto di tutto lo staff della nazionale sono riuscito a mettere a punto una strategia di gara che mi ha permesso di poter arrivare fino in fondo bene e di vincere”.

http://www.gazzetta.it/Paralimpici/06-12-2017/nuoto-mondiali-altri-due-ori-dell-italia-terza-27-medaglie-24028229035.shtml