10 Cervelli Ribelli per lo sport: Lorenzo Mariani atleta di calcetto

Insettopia onlus
Roma RM, Italia
28 ott 2018, 23:36

Vi presentiamo uno a uno i  protagonisti del progetto 1o cervelli ribelli per lo sport sostenuto da  OSO, ogni sport oltre, promosso da Fondazione Vodafone Italia . Sono 10 istruttori di 10 sport diversi e 10 atleti autistici testimonial ognuno di uno sport diverso. 

Ecco il ritratto di Lorenzo Mariani testimonial di calcetto, Il suo istruttore è stato Valerio Rocchetti.

Lorenzo Mariani, 15 anni, è arrivato al centro sportivo della Bnl dove si sono girati gli spot di “10 Cervelli Ribelli per 10 Sport” con una sacca sportiva piena di strumenti di lavoro.

Racchetta e palline da tennis, costume da bagno e accappatoio, pallone da calcio, guanti ecc. ecc. pronto a provare tutte le discipline previste quel giorno.

Era stato invitato per la sua fama di bravissimo calciatore. E infatti Lorenzo M. è il testimonial del calcetto. Ma la sua borsona ci ha fatto capire immediatamente che la passione per lo sport di Lorenzo va oltre il calcio.

E parlando in seguito con la sua dolce mamma Gianna siamo venuti a sapere che Lorenzo è anche un cestista e da qualche tempo pure schermidore.

Ma andiamo con ordine. A sei anni ha cominciato a giocare a basket, sport che ancora pratica attualmente al centro sportivo La Salle di Roma. Va sottolineato che Lorenzo gioca a basket con i compagni normodotati grazie alle notevoli competenze che ha immagazzinato in tanti anni segnati da successi e riconoscimenti.

Lorenzo poi fa scherma all’Accademia Lia e si è fatto onore anche come spadaccino. A settembre ha addirittura partecipato ad una nazionale che si è svolta a Catania.

E ora concentriamoci sul calcio che, senza ombra di dubbio, è lo sport più amato dai maschietti italiani. Lorenzo ha cominciato a 12 anni con il progetto Calcio Insieme della Fondazione Roma Cares nato dalla collaborazione con l’ASD Accademia Calcio Integrato.

Lorenzo non si perde un allenamento nel campo della Petriana in zona Vaticano. E siccome è davvero bravo, per tutti Lorenzo è ormai il Capitano (nell’ambito del gruppo con cui gioca).

Sport a parte, Lorenzo ama anche andare a scuola al Polo Tecnologico Genovesi presso la sede dell’Istituto Salvini (con indirizzo informatico). Inoltre frequenta con assiduità la parrocchia di Santa Maria delle Grazie che si trova a due passi dalla stazione metro Cipro.

L’oratorio è una fucina di attività in tutta la settimana Lorenzo frequenta il gruppo Giovanissimi ACR con gli amici va in giro il sabato e la domenica, in autonomia: feste, uscite nel quartiere, attività varie. E partecipa alla vita associativa insieme ai catechisti e a tanti suoi coetanei. Un bel esempio d’integrazione in una realtà sociale extra-scolastica.

 

I 10 CERVELLI RIBELLI  PER LO SPORT E I LORO ISTRUTTORI